Preparati
e guarda a Settembre
con una nuova energia.

“Rigenerati” con Sara

LEGGI SOTTO, GUARDA IL VIDEO e SCARICA L’ESERCIZIO.

Buon Nuovo Inizio!

 

per Rizzoli Education

Settembre è appena iniziato e mai come in questo momento è importante raccogliere i cocci di ciò che è stato e valorizzarli, come insegna l’arte kintsugi, dove le rotture si impreziosiscono per creare qualcosa di nuovo.

Per molte persone l’anno scolastico appena trascorso è stato un periodo faticoso; molt* ragazzi e ragazze nonostante una grandissima resilienza, non sempre sono riusciti a trovare un senso a ciò che stava accadendo e, di certo, i messaggi contrastanti che provenivano dal mondo adulto, non hanno aiutato a sviluppare strategie per superare le difficoltà presenti.

L’incertezza di ciò che sarebbe stato, le continue rinegoziazioni, l’assenza di prospettive ha avuto un effetto a volte paralizzante, per questo è opportuno ripartire e per farlo potrebbe essere utile compiere un primo passo: PROGETTARE LA RIPARTENZA.

Aiutiamo dunque ragazzi e ragazze sia a scuola sia casa a ridisegnare rotte da percorrere per investire nuovamente su loro stess*.

Ma come?

1. FACCIAMO IL PUNTO

In ogni contesto educativo potrebbe essere utile fermarsi e guardare a quello che è stato fatto, vissuto, sperimentato e capire cosa ha funzionato e cosa no.

A casa presidiamo dei momenti di ascolto, dove far emergere paure, motivazioni e aspettative in modo da poter supportare i diversi percorsi di crescita partendo dai loro bisogni e desideri.

A scuola prendiamoci il tempo per verbalizzare il percorso di ciascun* studente, per comprendere dove si è arrivat*, cosa è mancato, cosa occorre recuperare e quali risorse personali sono state attivate.

Mostriamo poi alla classe la strada da intraprendere e le azioni che serviranno per raggiungere gli obiettivi e le competenze necessarie o previste per il nuovo anno.

Questo permetterà di ripercorrere i propri passi, fornire una direzione e condividere intenti.

Una buona progettazione, inoltre, potrebbe essere utile non solo in fase di recupero ma anche per diversificare le proposte formative, immaginare nuovi approcci – teorici, laboratoriali, manuali – stimolare la creatività e promuovere tipologie e stili di apprendimento differenti.

Nel video che segue 9 piccoli consigli per ascoltare efficacemente

 

2. RITROVIAMO SENSO E MOTIVAZIONE

I dati più recenti parlano di un tasso di dispersione o abbandono scolastico in aumento e, a casa, le famiglie mostrano preoccupazione rispetto ad un’apatia dilagante, come se i ragazzi e le ragazze non avessero buone ragioni per investire su loro stess*.

Alcuni riferimenti sono stati sicuramente perduti e, con loro, il senso del proprio agire può essere venuto meno.

Una forte motivazione intrinseca è il motore che attiva, con energia e vitalità, il nostro agire quotidiano.

E’ fondamentale riscoprire le motivazioni e i valori che ci spingono a fare ciò che facciamo, abbiamo bisogno di sentirci motivati per dare un senso alla vita e abbiamo il dovere di essere motivanti verso i nostri alunni e alunne, figli e figlie.

Una ragazza brasiliana, in Italia da qualche tempo un giorno mi disse:

“Mi hanno sempre detto da piccola <<chi nasce pover* muore pover* e non ci sono possibilità per persone come noi.>> Io sono qui perché una maestra ha creato un giornalino della scuola solo perché io amavo scrivere. Se ora sono una giornalista è grazie a lei!”.

Offrire prospettive diventa necessario, poiché consente di ridare senso alle azioni, ritrovare fiducia e voglia di fare.

Cerchiamo di mostrare possibilità, magari oggi non ne vediamo i risultati, ma un domani, potremmo avere contribuito a fare davvero la differenza per qualcun*.

Cliccando il pulsante in basso > le parole di Rita Pierson che con ironia e profondità ci ricorda il potere di ogni nostra azione educativa.

3. PARTECIPAZIONE ED ESPERIENZE

Come parte della società educante è importante far recuperare il piacere della scoperta e della conoscenza, promuovere stimoli e possibilità, poiché è solo facendo esperienza che si scopre qualcosa di sé e di ciò che siamo e, più si sperimenta, più sarà facile approcciarsi a nuove o insolite realtà.

E’ importante favorire attività di qualità (sportive, teatrali, musicali, di volontariato, culturali..) anche con amici o coetanei e responsabilizzare ragazzi e ragazze ad avere un ruolo attivo all’interno della famiglia e del loro contesto sociale, questo è un primo importante passo per comprendere di fare parte di qualcosa di più grande, oltre sé stessi.

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere nella tua email un semplice esercizio per ritornare a progettare e sognare!

Buon nuovo inizio!

Iscriviti per scaricare l’esercizio:
“PROGETTARE & SOGNARE”

 

La newsletter con i consigli delle trainer.
Libri, podcast e i nostri webinar gratuiti!

Le nostre trainer

The Healthy Spot srls  |  Viale Assunta 78/b - 20063 Cernusco Sul Naviglio (MI)   |  P.IVA: IT11565110969  |  hello@thehealthyspot.it